Confermate le Finali nazionali nella Riviera romagnola

Continuare o fermarsi? Molti Campionati nazionali Uisp sono in programma in Emilia e la domanda si è legittimante fatta largo. La risposta che viene dagli organizzatori locali delle società sportive, dagli attivisti e volontari, dai dirigenti Uisp è stata chiara sin dai primi giorni: continuare. Continuare con maggior energia e con la voglia di non lasciare sola una terra che sta soffrendo. Con l’entusiasmo contagioso, il coraggio e la speranza che soltanto lo sport sanno trasmettere.

Per questo il calcio Uisp ha deciso di andare avanti: dal 27 giugno al 1 luglio si terranno a Rimini le Finali nazionali: “Confermiamo la nostra scelta – dice Simone Pacciani, presidente nazionale Lega calcio Uisp – porteremo a Rimini 1.500 partecipanti, ovvero circa 70 squadre provenienti da tutta Italia. Con loro porteremo anche l’entusiasmo, la voglia di ripartire e quella di stare insieme dei protagonisti del nostro modo di intendere il calcio, innanzitutto come amicizia, voglia di stare insieme e vicini a chi in questo momento ha bisogno di calore, solidarietà e normalità. Cercheremo di trasmettere fiducia nel futuro a chi è stato colpito dalla sciagura del terremoto o a chi, come in Riviera, ne ha subito il contraccolpo economico. Anche in questo senso daremo il nostro contributo: utilizzeremo circa 15 impianti, tutti quelli disponibili nel circondario di Rimini e speriamo di essere gli apripista di una positiva stagione di turismo e di sviluppo in Riviera”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>